Se parliamo di surfcasting o beach ledgering non possiamo non considerare i travi. Questi sono elementi fondamentali della nostra montatura e da loro dipenderà il numero di catture che riusciremo a fare.

 

Iniziamo col dire che i travi da surfcasting si trovano già proti in commercio con tanto di ami, ma se vogliamo un’esperienza verticale sul tipo di pesce che vogliamo insidiare, vi consiglio di costruirveli da soli: potrete ottenere risultati migliori e risparmierete bei soldini.

Cos’è un trave?

Il trave fa parte della montatura per la pesca a fondo dal mare (beach ledgering e surfcasting) ed è quel pezzo di filo che si trova tra la lenza madre nel mulinello e il piombo finale, al quale si agganciano i terminali (filo + amo). Il trave si collega con un moschettone al filo presente sul mulinello ogni volta che si entra in pesca. Fatto questo si legano i terminali (di un metro circa) alle girelle che abbiamo messo nel trave e poi il piombo. Siamo pronti per pescare!

montatura_mare-262x300 Travi da surfcasting: come si costruiscono

Ma… come si come si costruiscono i travi da surfcasting?

Ovviamente dipende dal tipo di pesce che vogliamo insidiare, io personalmente realizzo il trave con un filo fluorocarbon dello 0,20/0,22 dal momento che la mia pesca si concentra su mormore, saraghi e triglie, cioè tutti pesci di dimensioni contenute.

Il trave deve prevedere nell’ordine:

  1. occhiello per aggancio al moschettone della lenza madre (vi consiglio di legarlo ogni volta che entrate in pesca);
  2. 1 o 2 girelle, fermate da 4 perline, per agganciare filo ed ami;
  3. moschettone per agganciare il piombo.

Ecco uno schema:

trave Travi da surfcasting: come si costruiscono
  1. Per prima cosa tagliamo 2 metri di quello che sarà il filo per il trave e stendiamolo. Per stenderlo possiamo avvalerci di un travometro (qui la guida per costruirlo) oppure un supporto per travi della Stonfo.
  2. A questo punto infiliamo perline e girelle e alloggiamole tra i supporti.
  3. Prima di passare ad incollare le perline, vi consiglio di creare l’occhiello in cima e legare il moschettone in fondo.
  4. Ora, utilizzando una colla cianoacrilica, aiutandoci con uno stecchino potremo incollare le nostre perline, servirà a limitare il raggio di azione delle girelle evitando che i terminali si intreccino tra di loro.
  5. Attendete almeno un paio di ore e poi potrete avvolgere il vostro trave in una ruzzola.

 

Ecco il tutorial:

Prodotti consigliati:

Recommended Posts